Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Giornalismo imprenditoriale

Il giornalismo sta invecchiando male. Prendete un qualsiasi giornale quotidiano... è ancora impaginato come negli anni Cinquanta e segue logiche ormai decotte e spesso le trasmette o le impone ai poveri giornalisti dipendenti. Diversi fattori impongono una urgente modifica del modo con cui i giornali vengono scritti. 1 / Il tempo. Le persone sono inondate di cose da leggere. E spesso leggono con dispositivi mobili ( l'Italia è peraltro uno dei Paesi con il maggior numero di cellulari in rapporto agli abitanti ): una casa editrice non può fornire lo stesso contenuto per lo schermo di uno smartphone che si legge stipati in metropolitana e per il pc che si legge con comodamente a casa. L’ editore deve quindi scegliere, decidere e attrezzarsi per produrre sia contenuti in forma sintetica sia racconti più elaborati.... magari anche relativamente allo stesso fatto/notizia. 2 / Il fattore fiducia. Pensate al Corriere della Sera: è importante che la testata ispiri fiducia tuttavia oggi ancor di più è importante che anche il giornalista ( la sua firma ) si conquisti fiducia e fidelizzazione dei lettori. In rete circolano molte notizie, ma quali e quante sono vere e verificate ? La fiducia nella testata e nel giornalista può essere la vera garanzia degli utenti 3/ L'economia. Le notizie sono sempre di piu, scritte da tutti ( pensate a tutti i siti UGC e al fenomeno del citizen journalism ), in tempo reale e disponibili gratuitamente. La sfida è valorizzare la qualità giornalistica, l'inchiesta, l'approfondimento... in una parola la professionalità. Se questi fattori sono ormai conclamati allora i media ( soprattutto quelli digitali) hanno bisogno di "inventare" e reinventare il giornalismo. Il web chiede a gran voce un New Journalism e l’ industria dei quotidiani ha ancora un ruolo fondamentale da svolgere: potrebbe essere in prima linea in questa evoluzione fondamentale del giornalismo. In caso contrario, non farebbe altro che accelerare il suo declino. La risposta potrebbe essere una sorta di giornalismo imprenditoriale ? Tradizionalmente occuparsi di attività imprenditoriali o commerciali non è compito del giornalista, ecco perché oggi ad alcuni la definizione di “giornalismo imprenditoriale” suona strana. Per anni i professionisti dei media si sono impegnati a rinforzare la netta separazione fra la parte redazionale da quellaimprenditoriale e commerciale dell’azienda. Ma i tempi cambiano e ora che i contratti di lavoro a lungo termine e le certezze diminuiscono anche nel giornalismo, i professionisti dei media avvertono la necessità di reinventare alcuni aspetti del giornalismo puntando ad esempio maggiormente sull’autopromozione. I tempi sono cambiati probabilmente quando chiunque ha potuto aprire il proprio blog e fornire la sua comunicazione e informazione avendo come spettatore potenziale l'intera popolazione mondiale. Ma chi è questo soggetto ? E' un giornalista ? No, non è iscritto all'albo... Tuttavia fa informazione e magari fa dei numeri superiori a quelli di importanti quotidiani. E poi... c'è di più costui è anche proprietario del mezzo su cui scrive, perciò tecnicamente egli è anche un editore... O no ? Dove la combinazione tra giornalismo e imprenditoria sembra riscuotere un ottimo successo è nel Nord Europa. I giornalisti della Lettonia ad es. usufruiscono di borse di studio e di altri tipi di sponsorizzazioni per creare i loro blog e le loro pagine web personali. Questo certamente permette a chi lo volesse di operare un giornalismo investigativo e spoesso gli articoli vengono poi raccolti in libri inerenti al tema. Fra di loro c'è per esempio Agnese Kleina, editrice della rivista di design e di interni Deko, ha iniziato con un blog di moda seguito da diverse migliaia divisitatori. Ora ha fondato una marca di moda con una collezione personale.In Francia La School of Journalism al SciencesPo (Institut d’études politiques, IEP) di Parigi offre un corso di Giornalismo imprenditoriale nell’ambito del programma di Master. Negli Stati Uniti queste tematiche sono oggetto del corso Tow-Knight Center for Entrepreneurial Journalism fondato dalla Graduate School of Journalism alla City University di New York. In Italia nel 2009 il quotidiano La Stampa di Torino si è occupato del giornalismo imprenditoriale con una serie di articoli e nel 2012 al Festival del Giornalismo di perugia si è tenuto un panel a cura di Adam Westbrook ( http://www.slideshare.net/AdamWestbrook/entrepreneurial-journalism-at-the-international-journalism-festival-2012 ) tuttavia è impossibile sottacere l'avversione con cui parte del mondo giornalistico e dei media itailani si accosta a questa tematica temendo una commistione di ruoli che snaturerebbe la professione giornalistica... Un po come arginare il mare con i frangifrutti. Sempre in Italia, nell'ultimo anno, si è fatta stada l'esperienza di cittanet ( http://www.cittanet.it ) il primo franchising dell'informazione che recluta giornalisti, freelance, comunicatori invitandoli ad aprire il sito della loro città e a svolgere questa attività in maniera imprenditoriale fornendo loro un pacchetto chiavi in mano. Che sia questa una nuova possibilità per il giornalismo? Articolo completo: http://www.notizienazionali.net/notizie/interviste/280/il-giornalismo-imprenditoriale-nuova-strada-per-la-professione

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: Cittanet

Leggi tutto

Il 10 del mese percepirò la retribuzione anche se mi sono licenziato?

Ciao a tutti. Sto effettuando, dal 15 giugno, uno stage formativo post corso di formazione presso un'azienda. Lo stage doveva avere durata di 3 mesi, ma in accordo con il mio tutor ho deciso di interrompere lo stage in data 31/07/2013 in quanto l'azienda non mi sta facendo fare quello per cui ero stato assunto: creazione di sito internet, newsletter e pubblicità, ma solo ed esclusivamente del copia/incolla 8 ore al giorno. Io percepisco 400€ di rimborso spese mensili. Ho aspettato apposta la fine di luglio per licenziarmi, in modo da ottenere i soldi che mi spettano. Oggi però il mio tutor mi ha riferito che c è un altissima probabilità che io questi 400€ del mese di luglio non li riceva perchè interrompo prima lo stage. Vorrei sapere se è una cosa possibile o se a qualcuno è successa una cosa simile dato che cercando in vari forum non ho trovato risposta alla mia domanda! Grazie Michele

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: MicheleCavalieri

Leggi tutto

è uno stage, ma nessuno ti seguirà...?

In questo caso è palese. Evidentemente nessuno ha più voglia di fare un contratto, per via di mancanza di soldi o anche totale menefreghismo. Non mi stupisco che arrivino a chiedere competenze specifiche e esperienza consolidata già come requisito minimo per accedere allo stage. La risposta comunque è No, non è normale che si chiedano tutte queste competenze,se devi già saper svolgere alla perfezione i compiti senza imparare nulla si chiama "Lavoro" non "Stage", senza contare poi sul fatto che ti devi arrangiare, cosa che sarebbe illegale visto che il tutor deve comunque esserci per garantire l'integrazione, spiegare i compiti e seguire lo stagista. Il problema è che il sistema ormai è malato e si abusa dello stage per sbrigare lavoro senza pagarlo o pagandolo pochissimo e senza neanche il supporto minimo di un tutor.

Ultimo Post: 7 anni, 5 mesi fa

Di: stag2

Leggi tutto

Stage in Edelman, stage a zero euro senza prospettive future

che poi mi dovete spiegare a che cavolo serve, in una società evoluta, una azienda che si occupa di relazioni pubbliche del mondo. "Edelman coniuga strategie di business insight driven, problem solving creativo ed esecuzione eccellente, ottenendo risultati misurabili.Genera quindi valore per i clienti e per i loro stakeholder." ma che accidenti vorrebbe dire? Poi trovi gli stagisti che si lamentano che gli fanno vedere lucciole per lanterne. Ma cosa pretendete da questi venditori di fumo?

Ultimo Post: 7 anni, 5 mesi fa

Di: albertagort

Leggi tutto

Stage Randstad?

Ciao Inattesa, purtroppo no, mi hanno già detto che non c'è prospettiva di assunzione. Però il lato positivo è che almeno riusciamo a fare esperienza e ad incrementare un po' il cv! Eopo dovrò ricominciare a cercare.. ma ho anche l'università da continuare in quanto io sto ancora studiando.. Credo che potremmo restare in contatto così da confrontarci, che ne dici? :) guarda ho anch'io pubblica quì sul forum una domanda http://www.repubblicadeglistagisti.it/forum/thread/3357/

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: crist4llon3ro

Leggi tutto

Stage in Nike

Giusto perché può servire ad altri vi riporto la "proposta" che mi hanno fatto al colloquio conoscitivo: Stage di 6 mesi, senza alcuna possibilità di inserimento (per loro stessa ammissione), rimborso spese di 300€ mensili, si 300, non è un errore di digitazione. Alla mia precisa domanda sulle mansioni riservate allo stagista, con una lunga perifrasi mi hanno detto che si trattava al 90% di attività di data entry. Chiaramente è richiesta disponibilità immediata, stage attivato nel giro di una settimana. Se vi va, commentate voi. Io ho ancora il sorrisino incredulo stampato in faccia.

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: ilpupetto

Leggi tutto

Consiglio stage punto vendita Intimissimi a Catania

Cara Daffodils, vorrei uscire dal clima di insulto e recriminazione per farti riflettere su di un punto. Pensi che iniziare un lavoro nella distribuzione commerciale, investire in un periodo di formazione per poi magari crescere nello stesso settore possa essere in linea con le tue aspettative professionali? Se la risposta è sì allora ti direi di provare, anche per capire se il lavoro ed il settore sono quelli che fanno per te. Anche questo è lo scopo di un tirocinio formativo. Sarebbe carino che in questa discussione intervenisse un responsabile del personale di un'azienda del settore (premetto che non lo sono) per spiegare quanto tempo ed energie ci impieghino per scegliere e formare delle "commesse" esperte, che siano in grado di sistemare i prodotti a regola aziendale, che sia in grado di gestire tutti i tipi di pagamenti, i resi, i cambi, gli ordini, l'uso dei programmi informatici ad hoc, e soprattutto quanto tempo ci voglia per imparare a trattare con i clienti, a vendere, a gestire i reclami, anche a capire che pur nella fretta dei saldi da cliente mi incavolo come una jena se getti i miei acquisti nella busta spiegazzandoli come pezze. Siamo tutti così sicuri che all'univerità, una qualunque, ti insegnino queste cose? O magari in una scuola superiore? Non abbiamo bisogno solo di ingegneri o addetti al marketing, ma anche di parrucchieri, pizzaioli e via producendo. Ed ogni mestiere ha una sua dignità e richiede il suo tempo per essere appreso. Su quanto tempo ci voglia poi si può anche discutere. Se comunque l'idea di iniziare come addetta alle vendite e diventare in futuro responsabile di negozio, area manager e simili non ti attira per niente allora lascia perdere e cerca altre opportunità. In bocca al lupo.

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: RuGi

Leggi tutto

stage unilever

PS: sul sito Unilever era possibile candidarsi alla posizione fino a 4 giorni fa. PPS: ringrazio tutti per l'attenzione, in modo particolare chi risponderà ;)

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: Topo88

Leggi tutto

Stage Risorse Umane CREDEM

Salve a tutti, mi hanno offerto uno stage (300 euro) presso l'ufficio Amministrazione del Personale della CREDEM a Milano. Non so se accettare per 2 motivi. Il primo è la retribuzione, in quanto con tale somma non posso permettermi nemmeno una camera in affitto. Il secondo, il più importante, è che loro mi hanno specificato che questo è solo uno stage ed è molto difficile, per non dire impossibile, che poi si trasformi in assunzione. Qualcuno ha esperienza con la CREDEM? Sa se esistono casi di assunzione post stage? Grazie mille per le risposte!

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: vittorio1989

Leggi tutto

Stage in HR

Ottimo (economia) per un attimo temevo di leggere la solita fuffa umanistica quanto al resto perché dovresti perdere 1 anno? applicati e non avrai problemi i tempi sono duri, ma proprio per questo c'è più gusto nel riuscire a farcela

Ultimo Post: 7 anni, 4 mesi fa

Di: levels

Leggi tutto