Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Stage tossico

In risposta a #34494ps. anche perchè avrai una storia da raccontare con gli amici al sabato sera e soprattutto da spiegare al prossimo colloquio in cui ti chiederanno: raccontaci una situazione in cui sei stata in difficolatàe come hai reagito? che gli dici? ho mollato e sono tornata a casa piangendo... mah... di certo io non ti assumerei... invece, immagina la rx: mi trovavo male, ma ho finito ciò che mi ero prefissata e ho fatto il mio... bon, dal mio pdv, mi dico... questa è una codigna e io cerco gente su cui investire che abbia coraggio.. non mammoni... quelli non servono... 

Ultimo Post: 4 mesi fa

Di: mba

Leggi tutto

dipendente pa o privato

Salve a tutti, interpello il web per porre una domanda che assilla molti: meglio dipendete PA o privato? spiego la mia situazione. Sono un italiano di 32 anni, assunto a tempo pieno e indeterminato in un amministrazione centrale. Ogni giorno mi trovo a dover lottare per ogni cosa, dalla penna al riscaldamento, confrontandomi con dinosauri del plestocene che a fatica sanno usare il computer ma ovviamente dispensano consigli su ogni cosa, per non parlare dei raccomandati e dei favoritismi Vengo da una realtà provinciale del centro nord Italia, ricca e dinamica, e la mia mentalità poco si allinea con il menefreghismo e il clientelismo delle pubbliche amministrazioni centrali e con Roma più in generale. Pertanto, cercavo un confronto con ragazze/i figli di locali nati e cresciuti nel centro nord Italia (emilia-lombardia-veneto), provenienti dalla bassa media borghesia (insegnati, operai, artigiani). Mi rivolgo a questa platea non per discriminazione ma perchè più affine alla mia situazione personale, e quindi più consapevole della realtà e delle scelte che dovrei affrontare. La domanda è: voi lascereste un posto pubblico in cui avete poche possibilità di carriera e di realizzazione, sia personale che professionale per un lavoro nel privato? Tutti decantano e lodano i vantaggi della PA, che a mio avviso sono veramente pochi se non il tempo libero. Secondo voi è meglio il pubblico o il privato come stipendio e possibilità di carriera? grazie a tutti per le loro opinioni

Ultimo Post: 4 mesi fa

Di: mba

Leggi tutto

Tirocinio e permessi lavorativi per il Diritto allo Studio

Salve, sono qui per chiedervi informazioni circa i permessi lavorativi per il Diritto allo Studio.  Poiché ho un contratto full time indeterminato (ibrido), vorrei chiedere alla mia azienda la possibilità di attingere alle 150 ore di permesso per il Diritto allo Studio. Mi pare di aver letto che non ci sono limiti di età (39 anni).  Io sono iscritta al primo anno della Magistrale in Psicologia LM-51 e adesso il tirocinio (250 ore + 500) è curriculare e obbligatorio, poiché la laurea è abilitante.  Mi sono imbattuta in questo link: https://www.lapostadelsindaco.it/servizi-pubblica-amministrazione/30750/permessi-ex-art-46-ccnl-16112022-diritto-allo-studio#:~:text=Il%20tirocinio%2C%20in%20quanto%20curriculare,per%20la%20fruizione%20dei%20permessi Però vorrei avere un confronto con chi magari ci è già passato o segnalarmi un consulente del lavoro al quale rivolgermi.  Grazie in anticipo

Ultimo Post: 4 mesi, 2 settimane fa

Di: Deisy84_

Leggi tutto

Informazioni master pharma medical affairs

Volevo gentilmente sapere se possa convenire procedere con l'iscrizione a tale master, sia in termini di sbocchi, sia in termini di validità, grazie

Ultimo Post: 5 mesi, 1 settimana fa

Di: ma95.tento@gmail.com

Leggi tutto

Primo stage lavorativo post LM

In risposta a #34410In azienda sono solo, non ho un team, la mia responsabile non sta in Italia e mi segue da lontano, e mi dice cosa fare, ma fino a un certo punto, perchè giustamente determinate attività che si fanno in produzione come può farmele vedere? Il tutor in azienda fa parte delle risorse umane e non c'entra con il mio lavoro.

Ultimo Post: 5 mesi, 4 settimane fa

Di: mengheo98

Leggi tutto

Stage? Un incubo

Non solo devi scappare a gambe levate, Martinella, ma devi anche far conoscere questa situazione che ha dell'irreale, in modo che l'azienda in questione non possa più prendere in futuro stagisti gestendoli in questa maniera sconsiderata! Il nostro consiglio è di fare una segnalazione scritta al soggetto promotore che ha attivato questo stage, e se te la senti, anche di andare alla direzione territoriale del lavoro più vicina a casa tua a raccontare cosa ti sta succedendo (e possibilmente andarci mentre ancora stai facendo lo stage). Molti degli elementi che hai elencato nel tuo messaggio sono chiari segnali di subordinazione: questa azienda sembra oggettivamente aver scambiato il tuo inquadramento in stage con un inquadramento da lavoratore dipendente, addossandoti responsabilità che non ti spettano. Inoltre, il fatto che tu abbia fatto un lungo periodo di "prova pre-stage" è di fatto un periodo di lavoro nero, come giustamente hai scritto anche tu. Dunque ci sono davvero tanti fattori che giustificherebbero una segnalazione agli ispettori del lavoro. Però questo è certamente un passo un po' impegnativo da fare, innanzitutto perché la procedura non può essere effettuata in maniera anonima (loro poi tutelerebbero la tua privacy, cioè in caso di ispezione non andrebbero a spifferare all'azienda chi è stato a fare la segnalazione, ma comunque tu saresti indicata in tutta la documentazione interna della DTL). In secondo luogo, bisogna sempre portare materiale a supporto delle proprie dichiarazioni, quindi per esempio copie delle email o degli sms in cui ti viene affidato il compito di portare il telefono aziendale a casa, in cui ti viene chiesto di garantire la "reperibilità" fino alle 22 e dalle 7 di mattina o nel weekend... Tutte queste cose sono ovviamente improprie all'interno di uno stage, dunque pensiamo che se andassi all'Ispettorato troveresti orecchie attente. Però la decisione è tua. Intanto, certamente l'idea di interrompere anticipatamente lo stage ci sembra quella più saggia.

Ultimo Post: 5 mesi, 4 settimane fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Mi sento bloccato e non so cosa fare (cambio lavoro)

In risposta a #34368Ciao, avevo già risposto al commento, ma non so se verrà mai pubblicato quindi riprovo.Purtroppo si ho l'abitudine di vedere tutto in negativo, di sentirmi costantemente inferiore agli altri in tutto e sopratutto di vivere di rimpianti e rimorsi per le esperienze e cose che non ho fatto in passato.I feedback positivi ci sono ma io sento che non sono utili. Nel senso al lavoro ad oggi mi dicono tutti che sono bravo ma sento che è un lavoro "inutile" per cui una laurea in ingegneria è sprecata e non sto imparando molto dal punto di vista ingegneristico. Poi ci sono tantissimi campi in cui vorrei lavorare e non so ancora che carriera perseguire al 100% perchè mi interessa un po' tutto. Cioè ho questa sensazione di voler sapere come funziona un po' tutto all'interno dell'azienda ad esempio.La competizione la sento perchè viviamo costantemente in competizione e quindi sentendomi sempre inferiore agli altri sento di non poter "vincere" e non raggiungere ciò che vorrei. In più ho questa costante ansia di essere impreparato su tutto perchè non ricordo tutto ciò che ho studiato negli anni per filo e per segno."poi se vuoi ampliare di più le tue conoscenze devi per forza buttarti alla cieca purtroppo. Non ci sarà mai nessuno che ci dirà se là fuori troveremo l’occasione lavorativa della nostra vita o meno. "Per quanto riguarda questo ho davvero paura a cambiare lavoro perchè conoscend un po' il settore in italia ho paura a mollare un lavoro a tempo indeterminato con uno stipendio "umano" e finire in un loop di stage sottopagati e non risucire a costruire niente. Ok amplicare le conoscenze ma il buttarsi alla cicea è un rischio per il mio futuro. Penso sempre " e se poi non sono bravo?", "e se poi non mi assumono?", "finirò senza soldi sotto un ponte a 30 anni?". Ho questa cosa che mi spinge a migliorarmi e conoscere sempre di più ma l'andamento un po' del mercato e la paura di mollare uno stipendio decente per il vuoto mi blocca un po'.

Ultimo Post: 7 mesi, 1 settimana fa

Di: lucabarbieri33

Leggi tutto

Sceneggiatore cerca testimonianze per progetto su pratica forense

Ciao a tutti/e, mi chiamo Livio, sono uno sceneggiatore, e sto lavorando con altri colleghi a un progetto sul mondo del lavoro nel quale ci proponiamo di raccontare la vita di un tirocinante durante la pratica forense. Ho letto con interesse molte testimonianze e articoli su questo forum e mi piacerebbe avere modo di approfondire la ricerca su questo particolare universo attraverso delle interviste (totalmente anonime e senza l'uso di alcuna registrazione, né audio né video, della durata di pochi minuti) a chi ha fatto - o sta facendo - questa esperienza in prima persona. Si tratta di un progetto di fiction ed è nostro interesse unicamente capire come funziona questo mondo, non riportare nella storia alcuna esperienza personale specifica, né alcun riferimento a persone o fatti reali. Se qualche praticante forense fosse interessato, saremo felici di ascoltarlo e, perché no, dargli modo di sfogarsi un po' :) Ringraziandovi anticipatamente, Saluti Livio

Ultimo Post: 7 mesi, 1 settimana fa

Di: Liv

Leggi tutto

Contratto tirocinio

La differenza tra lordo e netto, per quanto riguarda l'indennità che un tirocinante percepisce durante un percorso di stage, dipende dall'essere - dal rimanere - o no nella "no tax area"; inoltre varia da regione a regione e a volte anche da comune a comune. Inoltre dipende non solo dall'ammontare dell'indennità mensile prevista, ma anche dalla durata del tirocinio e dagli altri redditi eventualmente percepiti dalla persona in stage nello stesso anno. Puoi trovare alcuni nostri approfondimenti qui: https://repubblicadeglistagisti.it/article/agenzia-delle-entrate-chiarimenti-trattenuta-irpef https://www.repubblicadeglistagisti.it/article/tirocini-e-dichiarazione-dei-redditi-ecco-quali-sono-gli-obblighi-degli-stagisti https://www.repubblicadeglistagisti.it/article/dichiarazione-redditi-stagisti Le indennità di stage sono considerate, ai fini fiscali, come "reddito assimilato a reddito da lavoro dipendente". Per sapere quanto riceverai esattamente al mese conviene che tu chieda direttamente all'ufficio amministrazione-paghe dell'azienda dove andrai a svolgere lo stage, per capire come si regolano abitualmente; puoi anche far presente, se questa è la situazione, che non hai avuto altri redditi nel 2023; ma per il 2024 risulta in effetti difficile che tu possa "predire" che, una volta finito lo stage, non avrai altri redditi e che quindi non supererai il tetto degli 8mila euro annui. Speriamo di esserti stati d'aiuto, e facci sapere come va il tuo stage!

Ultimo Post: 7 mesi, 2 settimane fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Compatibilità tra stage extracurricolare e contratto occasionale

Le due attività sono assolutamente compatibili, Gian! Puoi andare tranquillo. Queste e altre informazioni sono contenute, se vuoi, anche nella nostra Guida Best Stage, scaricabile gratuitamente proprio qui sul nostro sito!

Ultimo Post: 7 mesi, 2 settimane fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto