Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Giovani expat, in Italia condizioni non dignitose ma non passa la voglia di cambiare e tornare

Marco è un giovane architetto «nato e cresciuto a Chiavenna, provincia di Sondrio». Ha ereditato la passione per la progettazione dal padre, geometra; così dopo la maturità è andato a studiare a Ferrara, facendo l'Erasmus a Copenhagen e laureandosi con una tesi sulla residenza sociale. Era il 2010.A quel punto Marco comincia a preparare l'esame di Stato, che supera al primo colpo, e a guardarsi intorno per trovare ovviamente un lavoro. Ma dovunque guardi, pur nella ricca Lombardia, vede il ...

Ultimo Post: 2 giorni, 12 ore fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Lauree abilitanti, il ddl in aula a fine giugno: «Niente più esame di Stato per chi ora è al terzo anno»

Niente più esame di Stato ma accesso diretto alla professione. Una laurea abilitante in principio prevista solo per i medici con il decreto Cura Italia, e che riguarderà in futuro – grazie anche a quanto sottoscritto nel Recovery Plan definitivo - pure i percorsi per odontoiatra, farmacista, veterinario, psicologo, geometra, agrotecnico, perito agrario e perito industriale. Salvo sorprese dell'ultima ora dovrebbero essere queste le facoltà per cui sarà soppresso l'esame di abilitazione, conferma alla Repubblica degli Stagisti Manuel Tuzi, 33enne ...

Ultimo Post: 2 giorni, 13 ore fa

Di: Ilaria Mariotti

Leggi tutto

Expat italiani nel mondo, vi va di condividere le vostre best practice?

Un appello agli italiani all’estero, specialmente ai giovani. Raccontare le “Best Practice”: le iniziative, i progetti, le idee che ogni giorno migliorano/aiutano/arricchiscono la vita degli italiani all’estero.Gli italiani ufficialmente residenti all’estero sono quasi cinque milioni e mezzo. Ovviamente tra loro vi sono i figli e i nipoti di chi è emigrato decenni fa: per le nostre regole sulla cittadinanza infatti si mantiene il diritto di avere il passaporto italiano grazie alla discendenza – lo ius sanguinis, contrapposto nel dibattito politico ...

Ultimo Post: 4 giorni, 10 ore fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Tirocinio a 42 in supermercato, fregatura?

Buonasera, sono Irene, il 29 maggio ho concluso il mio tirocinio extracurriculare presso una grossa catena di super mercati. Su 6 mesi ogni santo gg mi sono alzata tra le 5.40 e le 6.10, ma fatto volentieri. Il lavoro era molto pesante ma questo, ma il tirocinio mi ha permesso di imparare un nuovo mestiere. Alla fine del tirocino saluto tutti, il direttore mi ringrazia e mi dice che nn è stata chiesta una valutazione, cosa strana, io ho lavorato in un punto vendita, come fa la sede centrale a sapere del mio operato? Parlo con il mio ente promotore che dice che nn è sua competenza... Fatto sta che oggi dopo due settimane non so nulla del mio tirocinio, l'ente ha fatto come Ponzio Pilato. Quindi penso che sia stata una grande inculata, ho 42 anni trovare lavoro nn sarà facile

Ultimo Post: 1 settimana fa

Di: Irene7910

Leggi tutto

Tirocinio extracurricolare mancato perché sono laureato da più di 12 mesi

Grazie mille per il commetto Che è poi ironico comunque perchè l’azienda per lo stage cercava una persona con due anni di esperienza in quel campo quindi anche nell’annuncio c’ era qualcosa che non andava secondo me. Non è possibile soddisfare entrambi i requisiti dal mio punto di vista.In risposta a #30845

Ultimo Post: 1 settimana, 2 giorni fa

Di: Matteo123456789

Leggi tutto

Stage interrotto dall'azienda dopo soli 2 mesi

Secondo l'azienda io ero meno brava della ragazza che hanno fatto arrivare.  Forse aveva più manualità ma per correttezza dovevo almeno far i 6 mesi e poi magari rimanere a casa.No?In risposta a #30847

Ultimo Post: 1 settimana, 2 giorni fa

Di: Cristinacul1

Leggi tutto

Come lavorare in qualità di stagista

Buongiorno, frequento il 4° anno di ITIS e quest'anno a causa dell'epidemia Covid-19 la mia scuola ha deciso di non organizzare stage estivi. Volevo sapere se esistono altre soluzioni o mezzi (che non sia la scuola) che mi permettano di lavorare presso una qualunque azienda come stagista e se la decisione della mia scuola di non organizzare stage estivi é legale. Grazie

Ultimo Post: 1 settimana, 2 giorni fa

Di: Liaco

Leggi tutto

Non so cosa pensare del mio stage

Essere proattivi e avere voglia di imparare è un'ottima cosa durante uno stage, Alessandra! Partendo da questa premessa, facciamo un po' il punto della tua situazione. Innanzitutto, non ci sembra molto "sano" (o quantomeno proficuo) comparare continuamente la tua situazione a quella del tuo collega stagista, controllare il tempo in cui lui sta in call e confrontarlo con il tempo in cui stai in call tu. State facendo due stage diversi no? Avrete mansioni diverse, dunque non ti angustiare facendo un confronto continuo come se lo stage fosse una gara. Anzi, se hai un po' di confidenza con quest'altro giovane, perché non provi a contattarlo e a chiedergli come si organizza per lo stage, magari dicendogli che hai l'impressione che lui riesca a gestire meglio di te l'aspetto della formazione/lavoro da remoto? Magari riuscirete a creare un'alleanza, o anche semplicemente lui riuscirà a darti dei consigli utili su come lui riesce ad "ottenere" l'attenzione del suo tutor e a non restare con le mani in mano.Un altro aspetto da considerare è quello del tempo: a noi in linea di massima sembra che stare ogni giorno collegati con il proprio tutor per un'ora sia già molto! L'importante però è che il tutor poi ti dia delle attività da svolgere da remoto nelle ore in cui non siete collegati, in modo che tu non stia con le mani in mano. E' possibile che la persona che ti sta seguendo in qualità di tutor sia a sua volta in difficoltà, perché prima del Covid lo stage da casa semplicemente non esisteva! Dunque non tutte le aziende, e non tutte le persone all'interno delle aziende, sono abituate e preparate per gestire uno stagista che non è in ufficio vicino a loro, dato che la modalità di "smart internshipping" esiste da un anno o poco più. Dunque anche in questo caso il nostro suggerimento è quello di provare a parlare il più apertamente possibile con questa persona del modo in cui potreste ottimizzare il vostro rapporto professionale perché tu, pur non intralciando il suo lavoro quotidiano, possa trarre vantaggio da questo periodo di stage e realizzare gli obiettivi formativi che il tuo progetto formativo ha prefissato.Se questo dialogo con il tuo tutor dovesse andare male, poi, ovviamente si può chiamare in causa il tuo tutor del soggetto promotore dello stage, chiedendogli di intervenire. Chi è l'ente che ha attivato il tuo stage Alessandra?

Ultimo Post: 1 settimana, 2 giorni fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto

Aumentare il numero di donne nelle professioni tecnico scientifiche, Assolombarda ci prova con Steamiamoci

Ci sono ancora troppe poche donne che fanno mestieri tecnico-scientifici. Il che, con buona pace di chi è rimasto al Medioevo e vorrebbe le donne ancora solo angeli del focolare, non è un bene per l'economia e per la società. Alla fine del 2016, per incentivare le ragazze a scegliere percorsi formativi “steam” (che sta per Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics) Assolombarda – l'associazione confindustriale che raggruppa quasi 7mila imprese che operano nelle province di Milano, Lodi, Monza e Brianza, ...

Ultimo Post: 1 settimana, 3 giorni fa

Di: Marianna Lepore

Leggi tutto

Info correttezza tirocinio: una stagista può coprire le assenze per ferie dei dipendenti?

Gli stagisti non dovrebbero essere mai utilizzati come sostituti per dipendenti in ferie (o in maternità, o in malattia...). Questo è un valore-base perché lo stagista è una persona che sta facendo una formazione, e la sua "prestazione" non può essere equiparata a (e dunque non può essere intercambiabile con!) quella di un dipendente. Dunque il giochino che descrivi, di organizzare i turni in modo che tu da stagista possa "coprire" le ore di assenza per ferie dei dipendenti, non è corretto. Anche se certo non possiamo dire che sia una rarità nel mondo del lavoro.Tecnicamente, ogni modifica così sostanziale all'orario di stage come quella che tu descrivi nel tuo messaggio (dimezzare le ore di attività in un mese, raddoppiarle il mese successivo) dovrebbe avvenire a) con il consenso dello stagista e sopratutto b) concordando la cosa con il soggetto promotore. Dunque anche il fatto che questo negozio ti abbia messo di fronte al fatto compiuto, Vale, non depone molto a suo favore. Chi è il soggetto promotore del tuo stage? Hai provato a sollevare con il tuo tutor del soggetto promotore (il suo nominativo dovrebbe essere riportato nel progetto formativo, di cui dovresti avere ricevuto una copia) di questo problema degli orari?

Ultimo Post: 2 settimane, 1 giorno fa

Di: Redazione_RdS

Leggi tutto