Ordina per...

Devi effettuare il login per crere una discussione

Cerca nel Forum

Mario Sgarrella: «Ho fatto in sequenza lo stage all'Ecdc di Stoccolma e quello alla Commissione europea: due esperienze super interessanti»

L'esperienza di Mario è molto interessante. Solo 2 note sul commento finale: 1) sarà che paghi tante tasse ma mi sembra anche giusto visto che quelle servono anche a pagare tutte le borse di cui hai potuto usufruire nel corso della tua vita; 2) avrei molto riserbo sul tuo giudizio negativo sulle università italiane. Il loro problema è la carenza di risorse e talvolta la poca serietà degli esami, mica quello che insegnano. Ho studiato in Italia e in Inghilterra e posso dirti che queste capacità critiche che si presume ti insegnino all'estero servono a poco se uno non ha dei contenuti. Cmq ti faccio i miei complimenti perchè muovendoti e sbattendoti durante le estati ce l'hai fatta!

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: nicolo1985

Leggi tutto

inail

Cara Faby87, dell'aspetto Inail solitamente si occupa il soggetto che funge da ente promotore dello stage. Nel tuo caso di chi si tratta? Di un centro per l'impiego? Di un ufficio stage universitario?

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Aiuto, il mio tutor vorrebbe cacciarmi dallo stage

Caro Pozzo, sarebbe utile se ci dessi qualche particolare in più sulla tua situazione... Prima di tutto, come mai tu hai lasciato un lavoro per fare questo stage? E poi: chi è l'ente promotore dello stage? E come mai il titolare della ditta, che inizialmente da quel che intuisco ti aveva "protetto" caldeggiando il tuo ingresso in azienda tramite lo stage, ora ti lascia in balia di un tutor che dopo nemmeno un mese ti vorrebbe mandar via? Attendiamo tue notizie!

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Eleonora Voltolina

Leggi tutto

Dalla Spagna la storia dello stage di Antonio Barroso in una Madrid «non tanto diversa dall’Italia»

Antonio Barroso, un over 30 di Madrid racconta alla Repubblica degli Stagisti il suo percorso per diventare fonico, in una Spagna tra recessione economica e riforme dell’istruzione che puntano sulla flessibilità degli studi.A cavallo del Duemila la Spagna aveva conosciuto una crescita vorticosa, ma ora si trova in piena inversione di tendenza: gli ultimi dati Eurostat parlano di una disoccupazione che si aggira attorno al 20,7%.In questo quadro non è facile inseguire i propri sogni professionali. A volte però una ...

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Ilaria Mariotti

Leggi tutto

La richiesta d'aiuto di Carla: «Dato che i tirocini Mae-Crui non prevedono rimborso spese, come accedere ai contributi dell'università di Cagliari?»

Gentile redazionemi chiamo Carla e scrivo per avere delle informazioni sui tirocini Mae. In particolare vorrei sapere se ci sono dei sussidi economici che aiutino i tirocinanti a sostenere le spese del viaggio e di sostentamento. Sul vostro sito ho letto che l'università di Cagliari e la Regione Sardegna mettono insieme un finanziamento pari a 1000 euro mensili...potreste, per favore, farmi sapere dove e quando dovrei consegnare la domanda per avere tale contributo? Qui a Cagliari nessuno sa dirmi niente...In ...

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: redazione

Leggi tutto

Giornalisti freelance, sì alla reintroduzione del Tariffario: ma i compensi minimi devono essere più realistici. E vanno fatti rispettare con controlli e sanzioni

Su Facebook è di recente nato un gruppo di persone che si autodefiniscono "articolisti" e lavorano spesso senza alcun contratto, con articoli pagati 1, 1,50 euro ciascuno e talvolta non vengono neanche pagati a lavoro svolto. Trovo che la presenza di persone che offrono e/o cercano lavoro a queste condizioni sia molto triste, e che fino a quando esisterà chi accetta di essere sfruttato la situazione non cambierà. Questo è il link del gruppo, se a qualcuno può interessare dire la sua.. http://www.facebook.com/#!/home.php?sk=group_121821124551582&ap=1

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Marta Traverso

Leggi tutto

Progetto Formativo

Scusa ma non ho capito bene, hai cominciato da un giorno e vuoi già mollare?? Non ti conviene provare almeno un paio di settimane e vedere se effettivamente non ti fanno fare quello che ti hanno promesso, se reggi il ritmo, ed eventualmente andartene? Mi pare assurdo voler mollare tutto dopo UN giorno... è vero che senza rimborso spese è pesante,ma lo sapevi dal principio, per cui se non ti andava bene non dovevi accettare!

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Sibyl

Leggi tutto

La lettera di una lettrice: «Ho rifiutato uno stage gratuito, ma ora me ne pento»

La mia prima esperienza di lavoro è stato uno stage non retribuito, lavoravo 10 ore al giorno 5 giorni la settimana, l'unica fortuna è che pranzavo gratis perché i titolari della redazione sono anche gestori di una catena di bar ristoranti.. E' stato doloroso anche per via di una promessa di contratto non mantenuta, ma grazie a quell'esperienza ho trovato in seguito tante opportunità, perché ho imparato tantissimo sul lavoro redazionale! Quindi di fronte a uno stage non retribuito bisogna valutare se il gioco valesse la candela, tirare la cinghia 3, 6, 12 mesi e poi avere un po' più di strada spianata per il futuro.

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Marta Traverso

Leggi tutto

Chi tutela gli stagisti?

Lo stage è stato concepito per dare la possibilità ai giovani di confrontarsi, al termine del percorso scolastico, con il mondo del lavoro. Non concordo con questa formula proprio per la condizione spesso umiliante che si trova a vivere lo stagista. Non solo, oggi, lo stage rappresenta una vera e propria "proposta contrattuale" da parte delle aziende, anche verso candidati dalla pluriennale esperienza nel medesimo settore e in età, ormai, non più da stage. Come possiamo tutelarci? Il centro per l'impiego può non validare proposte di "finto stage"? Ho 30 anni e 7 anni di esperienza proprio nello stesso settore della proposta di lavoro. Mi è stato proposto uno stage di 6 mesi con minimo rimborso. Non ho parole.

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: Roxette

Leggi tutto

Libri sui giovani: il quotidiano La Repubblica consiglia quelli scritti dai vecchi, la Repubblica degli Stagisti risponde col suo controelenco di autori under 40

A proposito di Repubblica, visto che è stata citata, aggiungerei (ma non c'entra con l'argomento in questione) che anche in quella testata, bandiera di una certa sinistra, che si fa anche portavoce dei problemi dei trentenni e così via, regna una politica contrattuale alquanto discutibile con i collaboratori, ai quali non è certamente risparmiata la condizione di precariato. Informazioni che provengono da esperienze dirette, non mie ma di altri. Stiamo attenti a dare credito ai predicatori che lanciano strali contro il precariato e così via. Mi si risponderà che l'editoria italiana non naviga in buone acque. Ma almeno risparmiateci l'ipocrisia.

Ultimo Post: 11 anni, 8 mesi fa

Di: kalinyxta

Leggi tutto