Giovani expat, in Italia condizioni non dignitose ma non passa la voglia di cambiare e tornare

1 mese, 1 settimana fa di Eleonora Voltolina

Link all'articolo originale: Giovani expat, in Italia condizioni non dignitose ma non passa la voglia di cambiare e tornare Marco è un giovane architetto «nato e cresciuto a Chiavenna, provincia di Sondrio». Ha ereditato la passione per la progettazione dal padre, geometra; così dopo la maturità è andato a studiare a Ferrara, facendo l'Erasmus a Copenhagen e laureandosi con una tesi sulla residenza sociale. Era il 2010.A quel punto Marco comincia a preparare l'esame di Stato, che supera al primo colpo, e a guardarsi intorno per trovare ovviamente un lavoro. Ma dovunque guardi, pur nella ricca Lombardia, vede il ...

Torna al più nuovo