Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

proposta stage - che ne pensate di uno stage lungo 12 mesi?

9 anni, 11 mesi fa di stagista85

ciao a tutti! è la prima volta che scrivo su questo sito, ma vi leggo spesso! vi sarei gratissimissima se poteste rispondermi!!

domanda 1: cosa ne pensate degli stage della durata di 12 mesi?
a me, a breve neo-laureata (di specialistica e master di primo livello) e con già uno stage alle spalle, sembra un periodo veramente lungo....

domanda 2: qualcuno sa qual'è la durata massima legale per lo stage in Francia?

domanda 2: conoscete nessuo che ha fatto o sta facendo uno stage a ferrero france (sede rouen)?

a me hanno fatto una proposta di attività che mi attira moltissimo, ma i 12 mesi mi lasciano un po' perplessa...

quali sono le vostre esperienze?

Grazie e a presto!

Alessio555

9 anni, 10 mesi fa

Grazie Stagista85, le tue informazioni sono state molto utili.
Crepi il lupo.

stagista85

9 anni, 10 mesi fa

Ciao Alessandro,

La mia personale esperienza al primo colloquio è stata positiva. Nel senso che, anche se ero molto tesa e il colloquio era in francese, l'intervistatore è stato molto paziente e gentile.

Le domande sono state molto tecniche. Poche del tipo: raccontami di te, percorso di studi, etc. Le domande sono state molto più pratiche e concrete. Per esempio mi è stato chiesto quali variabili prenderei in considerazione se dovessi fare un'analisi di un'organizzazione, quali variabili quantitative, etc. Ovviamente queste domande erano relative ad una posizione in organizzazione/strategia.

Io mi ero preparata molte bozze di risposta (l'intervsita era al telefono) ma alla fine non ho utilizzato quasi nulla perchè le domande erano molto diverse da quelle che mi aspettavo.

Il mio consiglio è di prepararti come per un colloqui standard: le tue motivazioni, info sull'azienda etc. Ma soprattutto concentrarti sulla funzione in cui andresti a svolgere lo stage. Almeno il mio intervistatore era molto interessato a vedere se io ne capissi della materia.

Logico, poi può capitare che il tuo intervistatore abbia tutto un altro approccio. Questa è stata la mia esperienza.

Spero di esserti stata utile... Non so se hai visto che, sempre in questo forum, c'è una sezione tutta su esperienze in Ferrero, magari c'è qualche cosa riguardo ai colloqui anche la.

Cmq in bocca al lupo (crepi crepi crepi!!) e facci sapere com'è andata

Alessio555

9 anni, 10 mesi fa

ciao stagista85. Io devo effettuare il primo colloquio. Ti volevo chiedere, se fosse possibile, la tua personale esperienza riguardo al colloquio (domande, test, iter di selezione). Ti ringrazio.

stagista85

9 anni, 10 mesi fa

Ciao a tutti!

Grazie Alessio e Eleonora per le rispose.

La proposta che stavo valutando veniva da Ferrero France. Alla fine ho deciso di non proseguire con il secondo colloquio (avendo passato lo screening dei cv e il primo colloquio telefonico in francese) e quindi ho rinunciato alla possibilità di questo stage.

Vi spiego il perchè. Non è stata una scelta semplice, e sicuramente è stata molto sofferta (gastrite per una settimana!!!).

Tra poco prenderò la laurea specialistica in Management (manca solo la tesi), insiema alla laurea di secondo livello presto avrò anche in diploma di un master in international management molto ben classificato dal Financial Times (non è per vantarmi, è giusto per dare un quadro completo). Ho già svolto piccole esperienze lavorative durante il mio corso di studi (alcune attinenti al mio percorso, altre meno) e ho svolto una stage presso una piccola società di consulenza a Bruxelles l'anno scorso.

Questa di Ferrero era una delle prime domande di stage/lavoro che ho fatto con l'avvicinarsi della laurea. L'annuncio diceva sei (e non dodici) mesi, la posizione sembrava perfetta per attinenza con il mio percorso, e l'azienda mi attira da sempre. Lo stage è pagato, anche non poco (più di 1000 euro) .

Durante i primi contatti e il colloquio scopro che i mesi sono 12 e non 6 (c'era stato un errore nell'annuncio). Cerco di contrattare con l'azienda, ma mi comunicano che su quell'aspetto non è possibile la flessibilità (ho anche provato a proporre di negoziare un 6+6). Visto l'interesse nella posizione e nell'azienda continuo a valutare ma non ci sono accenni al futuro dopo lo stage.

Forse ho sbagliato, ma tenendo conto che la fine dei miei studi si avvicina, che non era possibile flessibilità sui tempi e che la durata dello stage è stata spiegata alla luce dei progetti da fare e non dalla futura possibilità di assunzione o altro, ho preferito abbandonare l'offerta.

Per me è stato molto difficile prendere questa decisione. Per fortuna i rapporti con l'azienda sono stati molto trasparenti e chiari fin dall'inzio e, fra colloqui e stress vari, è stato comunque piacevole conoscere le persone di Ferrero France.

Alla fine ho valutato che il mio interesse principale sta nell'azienda Ferrero, più che nella sede francese o in quello stage specifico, e così mi sono detta che applicando applicando spunterà qualche altra opportunità in Ferrero.

Grazie Alessio555 per la tua risposta ma ormai per questa volta è fatta!! Tu alla fine l'hai fatto lo stage in Ferrero? Parli di una proposta anche tu..

Eleonora, ho visto che domani sarai al Palazzo delle Stelline qua a Milano! Magari ci incontriamo!!

Un saluto a tutti e W la repubblica degli stagisti!!!

Eleonora Voltolina

9 anni, 10 mesi fa

Cara Stagista85, la posizione della Repubblica degli Stagisti rispetto alla lunghezza degli stage è molto semplice: poichè quasi tutte le mansioni di quasi tutti i lavori possono essere imparate in qualche mese, uno stage di durata superiore a 6 mesi ci sembra eccessivo. Può essere fatta qualche eccezione in casi particolari, per esempio quando c'è un rimborso spese molto congruo, e/o una prospettiva di assunzione dopo lo stage molto concreta. Tieni conto che la durata dello stage si può sempre provare a "contrattare" in sede di colloquio: se per esempio tu hai già nel tuo cv, oltre alla laurea, un'altra esperienza di stage, puoi certamente farlo pesare e rilanciare proponendo una durata dello stage più contenuta. A quel punto l'impresa avrà due strade: o concordare con te una durata che vada bene a entrambi, oppure chiudere la porta irrigidendosi nella sua posizione. Sta a te decidere se giocare questa carta, ma io non mi stanco mai di dirlo: meglio perdere un'occasione non pienamente convincente, che andare a perdere tempo - magari con una spiacevole sensazione di frustrazione. Ti segnalo però anche un interessante contributo su questo tema di Paolo Citterio, esperto di Risorse umane (è presidente di Gidp - Gruppo intersettoriale direttori del personale): http://www.repubblicadeglistagisti.it/article/paolo-citterio-stage-si-anche-di-un-anno-ma-mai-gratis In questa intervista Citterio afferma che gli stage di 12 mesi sono visti spesso dalle aziende come un "periodo di prova allungato" in vista di un'assunzione. Qui entra in gioco come fattore determinante la percentuale di assunzione dopo lo stage: quando hai fatto il colloquio in cui ti è stata fatta la proposta "che ti attira moltissimo ma ti lascia un po' perplessa", hai provato a chiedere qual è questa percentuale? (non ho capito se a farti questa proposta è stata Ferrero France o qualche altra azienda). Attendiamo tue notizie!

Alessio555

9 anni, 10 mesi fa

ciao stagista85 anche a me hanno proposto una stage in Ferrero. Se vuoi ne possiamo parlare... la mia e-mail è ale_1983@live.it

Torna al più nuovo