Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

compatibilità di uno stage con un lavoro da 38 ore settimanali grazie a smartworking

1 mese, 4 settimane fa di mba

Salve,

sono un dipendente privato con contratto di lavoro da 38h settimanali(con classici orari da ufficio), mi è stato offerto un contratto di tirocinio retribuito (senza una specifica di monte ore, ma con classici orari da ufficio), Infatti, grazie allo smartworking potrei svolgere entrambe le posizioni. volevo chiedere se potessi accettare?

Redazione_RdS

1 mese, 1 settimana fa

Il monte ore massimo settimanale per le attività lavorative (tra cui può contarsi anche l'attività di tirocinio) può essere indicata in 48 ore. Alle 40 ore "standard", infatti, possono essere aggiunte altre otto ore (pensiamo per esempio alla circostanza degli straordinari). E ogni persona può decidere come giostrarsi questo monte ore, se tutto presso uno stesso datore di lavoro e nell'ambito dello stesso rapporto (di lavoro, di stage) oppure presso più datori.

Nel tuo caso, Mba, essendo tu formalmente impegnato già per 38 ore settimanali, potresti impegnare nello stage le restanti 10 ore settimanali. Si tratterebbe quindi di uno stage super-part-time, indicativamente con una percentuale del 25% (calcolata sulle 40 ore standard).

A chi ti propone questo tirocinio andrebbe bene una frequenza così definita? Magari potreste accordarvi per far durare il tirocinio più della durata iniziale prevista, per "controbilanciare" il fatto che tu hai solo 10 ore a settimana da dedicare a questa attività?

PS: non è che la possibilità di fare smartworking ci può/deve trasformare in supereroi superproduttivi in grado di stare 15-16 ore al giorno davanti al computer, raddoppiando addirittura le nostre attività ;-))) Ci serve comunque, anche se a casa, un po' di tempo da dedicare a noi stessi e per "decomprimere" dopo la concentrazione del lavoro!

Torna al più nuovo