Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Info correttezza tirocinio: una stagista può coprire le assenze per ferie dei dipendenti?

2 mesi, 1 settimana fa di Valee00

Buongiorno a tutti, sono una nuova iscritta e vorrei chiedervi un parere circa la correttezza del mio tirocinio. Sono tirocinante in un negozio da gennaio dove mi occupo della cassa, rifornimento scaffali, pulizia negozio ecc. In base al contratto stipulato devo svolgere 30 ore settimanali e i primi 3 mesi non ho avuto problemi. Ad aprile invece mi hanno obbligata,( non me l'hanno chiesto ma è stato imposto e io forse sbagliando non ho voluto ribellarmi, perché non si sa mai, la possibilità di avere poi al termine un contratto, e quindi sono stata in silenzio) a non lavorare più 30 ore a settimana ma la metà ovvero 15 o anche meno cosìche le avrei recuperate questo mese per permettere a chi è nel negozio a tempo indeterminato di andare in ferie a rotazione. Il risultato è che quindi ad aprile mi hanno costretta a stare a casa pagandomi ugualmente il rimborso spese ma questo mese sto lavorando a tempo pieno dal lunedì al sabato, senza una mezza giornata o anche solo 1 ora di pausa. Sono veramente demoralizzata anche perché ho sentito che vogliono rifare la stessa cosa il mese prossimo. Ovvero farmi lavorare meno ore di quanto dovrei a giugno per poi fare il doppio lavoro a luglio così loro possono prendersi le ferie. Preciso che il mio contratto scadrà a luglio ma mi hanno detto che me lo rinnoveranno di un solo mese, quindi fino ad agosto proprio per rifare questo giochetto. Non credo sia una cosa corretta anche perché poi non ci sarà nessun contratto una volta finito il tirocinio, sono veramente giù, io i sacrifici li voglio fare per lavoro ma così mi sembra priorio ingiusto. Vorrei un vostro parere e mi scuso per il papiro

Redazione_RdS

1 mese, 3 settimane fa

Gli stagisti non dovrebbero essere mai utilizzati come sostituti per dipendenti in ferie (o in maternità, o in malattia...). Questo è un valore-base perché lo stagista è una persona che sta facendo una formazione, e la sua "prestazione" non può essere equiparata a (e dunque non può essere intercambiabile con!) quella di un dipendente. Dunque il giochino che descrivi, di organizzare i turni in modo che tu da stagista possa "coprire" le ore di assenza per ferie dei dipendenti, non è corretto. Anche se certo non possiamo dire che sia una rarità nel mondo del lavoro.

Tecnicamente, ogni modifica così sostanziale all'orario di stage come quella che tu descrivi nel tuo messaggio (dimezzare le ore di attività in un mese, raddoppiarle il mese successivo) dovrebbe avvenire a) con il consenso dello stagista e sopratutto b) concordando la cosa con il soggetto promotore. Dunque anche il fatto che questo negozio ti abbia messo di fronte al fatto compiuto, Vale, non depone molto a suo favore.

Chi è il soggetto promotore del tuo stage? Hai provato a sollevare con il tuo tutor del soggetto promotore (il suo nominativo dovrebbe essere riportato nel progetto formativo, di cui dovresti avere ricevuto una copia) di questo problema degli orari?

Torna al più nuovo