Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Tirocinio o Contratto indeterminato?

1 settimana fa di Stagggista

Buongiorno,

mi introduco, sono un trentenne, ho una laurea magistrale ed un master in informatica e 5 anni di esperienza lavorativa.

Al terimne dell'ultimo master, inizio uno stage curriculare di 6 mesi con una buona retribuzione di 1200E.
Mi accingo a terminare lo stage e mi propongono il rinnovo alle stesse condizioni.
Ricevo poi una comunicazione con le istruzioni su come ottenere il DID. Questo documento, pero', mi sembra sia atto a certificare lo stato di disoccupazione e la richiesta di inserimento nelle liste per il reinserimento nel lavoro.
Devo dire che mi ha dato fastidio, non tanto perche' comunque non mi ritengo un completo principiante, ma per il fatto di sfruttare uno strumento che dovrebbe aiutare chi il lavoro non lo ha e per il fatto che l'azienda e' solida ed ha un buon fatturato, usare questi escamotage (suppongo) per pagare meno contributi e tasse non mi e' piaciuto. Oltre al fatto che, se volessi, su linkedin avrei un sacco di offerte di lavoro, ma il mio lavoro attuale mi piace.

Vorrei capire se questo stratagemma del tirocinio col DID sia una pratica comune, se ottenere il DID procura qualche svantaggio, e perche' non mi e' stato offerto un contratto a tempo determinato invece che un tirocinio a parita' di stipendio e durata.

Grazie per le risposte.

Redazione_RdS

6 giorni fa

La pratica di far comparire come soggetto ospitante un proprio fornitore (in questo caso tu citi l'agenzia interinale, ma ci è capitato di sentire la stessa cosa richiesta ad agenzie di comunicazione che lavoravano per una data azienda) è abbastanza comune. E non corretta.

Quindi su questo francamente non ci sentiamo di rassicurarti: se lo stage lo fai presso l'azienda XY, questa azienda deve risultare nelle carte - cioè nella convenzione di stage e nel progetto formativo individuale - come il soggetto ospitante. Altrimenti cosa succederebbe se, per esempio, tu ti infortunassi in azienda? Come potrebbero spiegare all'Inail che formalmente eri stagista presso un'agenzia interinale che ha sede in un certo luogo, e invece ti sei infortunato in un'azienda che ha sede in un altro luogo?

Ovviamente il core-business dell'agenzia interinale è proprio fornire lavoratori somministrati: cioè lavoratori che hanno un contratto di lavoro regolare (con contributi, tfr e tutto) ma con l'agenzia, e poi questa agenzia "presta" i suoi lavoratori alle sue aziende clienti, ricevendone ovviamente un compenso che va a coprire completamente il costo del lavoratore (retribuzione, contributi etc) più la fee che rappresenta il guadagno dell'agenzia su ogni somministrazione.

Ma non ci risulta che sia mai stata formalizzata la possibilità del tirocinio in somministrazione!

Perché non provi a chiedere lumi al soggetto promotore a questo punto?

Stagggista

6 giorni fa

In risposta a #30595
Vi ringrazio molto per la risposta. Quello che mi turba e', oltre al fatto di non avere contributi, accumulo TFR e ferie, e' il fatto che verrei assunto, da quello che ho capito, da terzi, un'agenzia HR, (immagino per il fatto che abbiano gia' tutti i posti per stagisti al completo?). Avrei accettato piu' di buon grado guadagnare 100 euro in meno al mese (o il compenso che versano alla ditta per questo servizio) ma avere i contributi versati.
Un piccolo pensiero: ho lavorato in ditte piu' piccole che pur avendo situazioni economiche meno stabili mi hanno offerto maggiori tutele e garanzie, un contratto indeterminato da subito ed aumenti senza richiedrli. Chi invece gode di un ottimo fatturato e stabilita' cerca di evitare di pagare fino all'ultimo centesimo di tasse e contribuzioni. E' un po' triste e credo sia un problema che debba essere risolto a livello nazionale.

Vi ringrrazio anora per la risposta.

 Buona giornata!

Redazione_RdS

6 giorni, 3 ore fa

La DID, o per meglio dire la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, non è uno "stratagemma" :-) bensì un semplice un passaggio per usufruire di servizi per l’inserimento nel mercato del lavoro.

Finora il tuo tirocinio è stato curricolare, perché legato al master che stavi frequentando; avendoti l'azienda proposto di proseguire con un tirocinio extracurricolare, è normale che dobbiate procedere con la procedura della DID.

Peraltro aggiungiamo una piccola nota: una indennità mensile di 1200 euro per un tirocinio (extracurricolare e ancor più curricolare) è veramente molto alta. E' certamente vero che il campo nel quale hai svolto il master (informatica) è anche molto dinamico e i profili competenti sono richiesti dalle aziende, quindi è perfettamente congruo che le condizioni di stage offerte siano buone.

Probabilmente l'azienda preferisce proseguire con l'inquadramento in tirocinio perché non è ancora sicura di volerti assumere; oppure perché magari, in questo periodo di Covid, il management ha imposto un "hiring freeze" e quindi in attesa che questo freeze finisca l'unico modo che l'azienda ha per trattenere i talenti in attesa di poterli contrattualizzare è proprio il tirocinio.

La cosa migliore sarebbe che tu parlassi con il tuo tutor aziendale, o ancor meglio con qualcuno del reparto HR, e chiedessi qual è la ragione che li ha mossi a proporti una proroga dello stage (seppur con passaggio da curricolare a extracurricolare) anziché un contratto.

Nulla vieta anche che tu possa provare a intavolare una trattativa su un eventuale aumento dell'indennità mensile, sottolineando il fatto che hai già fatto 6 mesi di curricolare in quella stessa azienda e che quindi hai sviluppato esperienza e autonomia in alcune mansioni. Un'azienda che offre 1200 euro a un tirocinante curricolare potrebbe a nostro avviso essere perfettamente disponibile a darne un po' di più a un extracurricolare.

Torna al più nuovo