Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

INFO SOSPENSIONE TIROCINIO PER EMERGENZA ATTUALE

4 mesi fa di Sara9104

Ciao,
Sto svolgendo un tirocinio come impiegata amministrativa. I vari uffici non stanno chiudendo, per alcuni dipendenti so o previste le ferie forzate, per altri lo smart working. A tutti i tirocinanti presenti in azienda da domani sarà sospeso il tirocinio, ci hanno riferito che la comunicazione é stata data a seguito di una direttiva della regione Piemonte. È una cosa veritiera? Hanno detto fino a data da definirsi. Grazie

Redazione_RdS

3 mesi fa

Ciao Sara, al pagamento hai certamente diritto visto che lo stage si è regolarmente svolto in quei giorni. Dopodiché, però, non siamo in grado di risponderti sulle modalità con cui riceverai gli importi: sono questioni interne all'azienda, per cui è a loro che dovresti rivolgerti per capirne di più. Da mettere in conto è che ci siano dei ritardi dovuti alla chiusura della struttura, o al rallentamento del ritmo di lavoro.
Torna a scriverci per farci sapere se rispetteranno le scadenze o meno, e un caro saluto
In risposta a #post28304

Sara9104

3 mesi, 1 settimana fa

In risposta a #28265
Buongiorno, grazie per la risposta. 

Un'ultima cosa. I giorni che ho lavorato dal 1 marzo al 12 marzo, mi saranno pagati ( il 15 aprile data dei pagamenti)? 
Grazie mille

DrMelendez

3 mesi, 1 settimana fa

Salve, mi allaccio a questa discussione perché la mia situazione è simile ma leggermente diversa.

La mia azienda ha richiesto di sospendere il tirocinio ma nel contempo mi ha ordinato di continuare a lavorare in smart working su alcuni progetti, il problema sta nel fatto che queste ore che trascorro a casa davanti al pc non verranno riconosciute nel progetto formativo e pertanto di fatto continuerò a lavorare da casa gratis e al rientro mi vedrò allungare la scadenza dello stage.
Nessun altro come me in situazioni simili? A me sembra tanto una forma di sfruttamento, non un modo di apprezzare il mio lavoro.
Giorgio

In risposta a #28237

Redazione_RdS

3 mesi, 2 settimane fa

Ciao Jessica,
se il tuo lavoro è di tipo amministrativo, ci sono tutte le premesse affinché lo stage possa svolgersi in modalità da remoto. Hai già provato a parlarne con il tutor? Perché di fronte all'emergenza che stiamo affrontando nel Paese, è sicuramente l'opzione più corretta da scegliere. Quanto al rimborso spese, non c'è ragione per cui debbano sospenderlo nel caso in cui il tirocinio proseguisse in smart working.
Diversamente, qualora invece andassi incontro a una vera e propria sospensione del tirocinio, allora l'azienda avrebbe la facoltà di non erogarti il rimborso spese pur essendovi di mezzo cause di forza maggiore. Questo perché il rimborso spese è la conseguenza della tua presenza in azienda, ed è cioè concepito come una indennità di partecipazione.
Anche sul numero di assenze non esiste nessuna prescrizione tassativa. Talvolta è specificato nella convenzione di stage sottoscritta però, per cui ti consigliamo di dare un'occhiata a quanto firmato.
Speriamo di averti aiutato a capire meglio, e un caro saluto
In risposta a #post28271

Jessica92

3 mesi, 2 settimane fa

In risposta a #28237
Buongiornoa tutti,  vivo in Sicilia. Volevo avere dell'informazione più dettagliate in merito alla sospensione del Tirocinio (premetto che la mia Azienda sta ancora lavorando  una parte in smart working una parte si reca  ancora in sede),stavo svolgendo il Tirocinio in Amministrazione. Posso  a lavorare in smart working??

Inoltre i giorni di assenza saranno comunque retribuiti visto l'emergenza e non una scelta?? 
Il numero di  assenza reali   da fare nell'arco dei sei mesi qual è?? (visto che  in cinque mesi di tirocinio mi sono assetata10  giorni comprese  le feste??? 
Grazie anticipatamente. 

Ps deve essere riconosciuta l'indennità visto che prima di assumerti possono avere quest'opportunità le Aziende 

Redazione_RdS

3 mesi, 2 settimane fa

Dalle informazioni che abbiamo raccolto in questi giorni per i nostri articoli, Sara, sembra proprio che gli stage verranno "riattivati" non appena la sospensione finirà. Dunque gli stagisti ricominceranno le attività e completeranno i giorni rimanenti. Dunque se il tuo stage è stato sospeso il 12 marzo e sarebbe dovuto finire il 9 maggio, vorrà dire che quando le attività riprenderanno normalmente tu ricomincerai il tuo stage là dove lo avevi lasciato, e lo proseguirai per circa due mesi per completare il percorso formativo concordato nel tempo concordato.

Naturalmente ciò è una possibilità e non un obbligo: se nel frattempo tu avessi trovato un'altra occupazione, o semplicemente non fossi più interessata a completare lo stage, potresti comunicarlo al soggetto promotore informandolo di non avere intenzione di completare lo stage, e chiedendo quindi l'interruzione anticipata.

Per quanto riguarda il foglio presenze dimenticato in ufficio, non preoccuparti: in questi giorni non serve a molto!

Sara9104

3 mesi, 3 settimane fa

In risposta a #28237
Buongiorno, l'azienda fino in data 12 marzo non era favorevole allo smart working per gli assunti e ancor meno per gli stagisti, ad oggi non sono stata ancora contattata quindi presumo che vada avanti su questa linea. Mi é però sotto un dubbio. Il mio tirocinio extracurriculare ha scadenza il 9 maggio, quello che mi chiedo, é se questo mese sarà poi recuperato dopo oppure il mio tirocinio terminerà comunque il 9 maggio. Ho chiamato la regione Piemonte e mi hanno detto che loro non sanno nulla ancora.Un'altra cosa, il mio foglio presenze di marzo (fino il 12) é rimasto li in ufficio, ora non so se ci sarà qualcuno, non saprei come consegnare le mie ore


Grazie mille 

Redazione_RdS

3 mesi, 3 settimane fa

A seguito dell'emergenza Coronavirus le Regioni hanno fatto un po' ognuna per conto proprio: alcune hanno specificamente previsto la possibilità di far proseguire gli stage da remoto, in una modalità simile allo "smart working" che noi abbiamo ribattezzato "smart internshipping". Per esempio la Lombardia.

Altre Regioni hanno imposto invece la sospensione dei tirocini. Il Piemonte è tra queste.

La Toscana, che inizialmente aveva sospeso tutti i tirocini ed esplicitamente vietato l'ipotesi di proseguirli da remoto, proprio ieri è tornata sui suoi passi aprendo a questa possibilità.

Noi della Repubblica degli Stagisti siamo moderatamente ottimisti e crediamo che questo dietrofront verrà presto attuato anche in Piemonte e nelle altre Regioni in cui adesso gli stage sono sospesi. Dunque non ci resta che aspettare e vedere.

L'importante, in questo frangente, è anche capire SE l'azienda sarebbe interessata a far proseguire gli stage da remoto: perché quello che la Lombardia e altre regioni prevedono non è un obbligo per i soggetti ospitanti, bensì una semplice possibilità. Dunque bisogna assicurarsi non solo che la Regione lo permetta, ma anche che il soggetto ospitante sia favorevole a questa modalità.

A voi stagisti Sara è stato detto qualcosa dall'azienda, a questo proposito?

Torna al più nuovo