Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Stagista con danno accidentale

1 mese, 1 settimana fa di narvik

danno accidentalediritto al rimborso spese

Qualche settimana fa durante la preparazione di un gusto di gelato mediante apposito macchinario ho involontariamente stretto poco lo sportello e parte del liquido è fuoriuscito sul pavimento.
Preciso che ero da solo in negozio in quanto purtroppo non affiancato ad un tutor.
Faccio 6 ore dichiarate ma poi sempre 8 ore al giorno per 6 giorni alla settimana con chiavi del negozio e lavoro a turno con un'altra ragazza per gestione in autonomia del negozio.

In ogni caso continuando con l'accaduto ho avvisato la proprietaria, scusato per il danno e pulito tutto per bene.

Oggi mi consegna il foglio col compenso mensile e vedo 400€ al posto dei 600€ da contratto formativo pattuito.
Chiedo subito spiegazioni e mi viene detto che ha trattenuto 200€ per ripagare il danno provocato quella volta.
E' possibile fare qualcosa?

Per info: svolgo stage formativo Garanzia Giovani Emilia Romagna presso una gelateria della durata di 6 mesi, quasi al termine.

Redazione_RdS

1 settimana, 3 giorni fa

Ciao narvik,
la verità è che non sapremmo da dove cominciare per dire tutto quello che non va in questo stage. In primo luogo, il fatto che ci sia di mezzo Garanzia giovani, il che non fa che peggiorare le cose: questo programma dovrebbe essere sinonimo di qualità nei percorsi che offre, cosa di cui - purtroppo - qui non c'è traccia. Perché per fare il gelataio, posto che un periodo di formazione per qualunque tipo di attività è sempre necessario, non ha però senso passare per uno stage, che è pensato invece per mansioni di più alto profilo. Qui basterebbe un normale contratto di lavoro, con periodo di prova e punto. Il primo aspetto negativo è quindi rappresentato proprio dal tipo di inquadramento che ti hanno offerto, a nostro modo di vedere inopportuno.
E poi l'elemento più eclatante: il fatto che ti chiedano indietro dei soldi per un incidente per il quale non hai per di più nessuna colpa, se non una piccola negligenza che potrebbe capitare a chiunque, anche a una persona più esperta. Ad "assolverti" poi in automatico il fatto che tu sia stato lasciato da solo, e che il tutor non ti abbia affiancato in questa mansione.
La prima cosa da fare è allora innanzi tutto controllare bene, per scrupolo, cosa dice la documentazione firmata (ma escludiamo che possano essere previste penali di questo tipo). E dopodiché rivolgersi subito all'ente promotore, quindi a chi ha attivato tutta la pratica burocratica dello stage, per segnalare l'accaduto e chiedere di riavere indietro quei soldi. Anche perché la circostanza forse più lunare di tutte è che non solo ti hanno addebitato ingiustamente il costo del gelato andato perso, ma hanno perfino stabilito una cifra - di 200 euro - che stentiamo a credere sia davvero quella effettiva per ripagare la perdita.
Torna a scriverci per farci sapere cosa ti hanno detto, e un caro saluto

Torna al più nuovo