Aspiranti avvocati: sfruttati dagli studi legali, beffati dalla riforma forense

2 anni, 7 mesi fa di Anna Guida

Link all'articolo originale: Aspiranti avvocati: sfruttati dagli studi legali, beffati dalla riforma forense La Costituzione sancisce il diritto di ogni lavoratore a una retribuzione «sufficiente ad assicurare un’esistenza libera e dignitosa». Eppure milioni di giovani laureati in Italia lavorano gratis, o per stipendi miseri, e per sopravvivere devono appoggiarsi alle famiglie fino a un'età in cui dovrebbero e vorrebbero essere pienamente adulti e autonomi. Dalla piaga dello sfruttamento non scampa nessuno, come ha raccontato Eleonora Voltolina nel libro Se potessi avere mille euro al mese: dall'architetto costretto ad aprire la partita Iva pur ...

Torna al più nuovo