Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Quando lo stage è considerato sfruttamento?

6 anni, 9 mesi fa di joerack

Buonasera a tutti, sono confuso e vorrei chiedere dei pareri riguardo alla mia situazione attuale.
Sono un perito elettrotecnico che dopo il diploma ha voluto seguire un corso formativo per acquisire più conoscenze in merito.
Il suddetto corso, include anche uno stage, che è in parte obbligatorio per poter raggiungere le ore minime che mi permetteranno di poter accedere all'esame.

Ho iniziato quindi questo stage di due mesi: uno stage che è iniziato abbastanza bene: ogni giorno mi veniva assegnato un tutor che mi faceva vedere qualche installazione, componenti utilizzati, etc. Questo per le prime due/tre settimane. Dopo questo periodo abbiamo iniziato a fare di tutto: un giorno mi hanno accompagnato per aiutare un parente a fare un trasloco, il giorno dopo, lo stesso. Un'altro giorno abbiamo fatto un lavoro di muratura per la casa privata del capo di quest'azienda, e così via. Un altro giorno c'era da fare un lavoro sul tetto (che mi sono rifiutato di fare perchè era in una posizione pericolosa).

Adesso che lo stage (dimenticavo: gratis) sta per finire, vengo quotidianamente lasciato in magazzino a fare le pulizie da tre settimane: metti a posto questo, quest'altro, passa la scopa, butta la spazzatura, fai la raccolta differenziata, togli lo sporco qui, etc... Tutte mansioni che potrebbe fare chiunque.
Ho fatto presente questa situazione al mio responsabile del corso: che mi ha rassicurato che se ne sarebbe preso cura, anche se purtroppo non ha fatto nulla.
Ho fatto un'assenza la settimana scorsa e mi hanno detto che non va bene Perchè (dicono loro) rischio far di saltare il programma quotidiano che hanno per me (quello di bidello)?
Adesso a fine settimana dovrei ricevere una valutazione sul mio corso che influirà come un credito formativo: Caso mai fosse negativa, come dovrei comportarmi?

Redazione_RdS

6 anni, 9 mesi fa

Ciao joerack, certo che puoi rivolgerti al sindacato! E' meglio di niente e come segnalazione negativa ha sicuramente un suo peso.
Un caro saluto
In risposta a #post23800

joerack

6 anni, 9 mesi fa

In risposta a #23785
Grazie per la risposta!


Chiedevo se fosse possibile rivolgermi presso il sindacato, siccome anzichè insegnarmi qualcosa quest'ultima settimana, hanno preferito lasciarmi a casa come se nulla fosse. Che razza di atteggiamento. Mi chiedo se un richiamo (lasciamo stare i soldi) da parte del sindacato potesse servire qualcosa o sarebbe semplicemente tempo sprecato.
Saluti.

Redazione_RdS

6 anni, 9 mesi fa

Ciao joerack,
innanzi tutto una precisazione: che lo stage sia a titolo gratuito va bene solo qualora sia curriculare, cioè inserito nell'ambito del corso di formazione. Se invece risultasse sganciato da quello (ma supponiamo non sia così perché dici che è obbligatorio per via di un esame), allora scatterebbe l'obbligo di rimborso spese.
Andando alle mansioni che ti sono state assegnate, chiaramente non sono accettabili. Ci deve essere un progetto formativo da rispettare, che preveda attività che ti consentano di imparare (e non a pulire). Quindi oltre a parlare con il responsabile, dovresti rivolgerti all'ente promotore, cioè quello che ha attivato lo stage dal punto di vista burocratico perché è questo ente che ha l'obbligo di vigilare sul corretto svolgimento dello stage. Quanto all'assenza, un giorno non è assolutamente contestabile nell'ambito di un tirocinio. Se poi ti arrivasse questa valutazione negativa, purtroppo non si può fare molto concretamente, oltre a denunciare l'episodio all'ente promotore. Sarebbe forse molto più efficace una recensione negativa di questa società che eroga corsi formativi, raccontando la tua testimonianza un po' come hai fatto qui. Sul web o su Facebook, una pubblicità negativa a volte funziona meglio di qualunque altro mezzo.
Un caro saluto

Torna al più nuovo