Specializzazioni sanitarie, l'apartheid dei “non medici” senza contratto e retribuzione

4 anni, 8 mesi fa di Anna Guida

Link all'articolo originale: Specializzazioni sanitarie, l'apartheid dei “non medici” senza contratto e retribuzione Sulla carta avrebbero diritto allo stesso contratto di formazione e alla stessa retribuzione degli specializzandi medici, di cui condividono in toto il percorso post lauream. Nei fatti non solo non percepiscono alcun compenso ma devono anche pagare di tasca propria la tassa di iscrizione annuale. Gli specializzandi sanitari “non medici” sono tornati alla carica per chiedere la fine di una «discriminazione» ingiustificata, con una lettera aperta inviata al presidente Napolitano, al premier Letta e ai ministri Carrozza, Lorenzin e Giovannini. ...

Torna al più nuovo