Ordina per...

Autenticati per poter ricevere gli aggiornamenti

Cerca nel Forum

Università che si rifiuta di attivare uno stage

7 anni, 3 mesi fa di 88anny88

Salve a tutti, ho provato a cercare la soluzione al mio problema fra le vostre domande ma non sono riuscita a trovarla. Sono laureanda al secondo anno della laurea specialistica in Economia, data di laurea presunta dicembre 2012. Mi è stato proposto uno stage presso un'importante azienda locale. Sulla base della legge del 2011 dato che sto ancora studiando dev'essere l'università l'ente promotore dello stage. La mia università però sulla base di una direttiva interna si rifiuta di attivarmi lo stage in quanto non essendo previsto dal piano di studi sarebbe una perdita di tempo. In pratica vengono attivati solo stage curriculari. Ora io sono bloccata fino a dicembre? O c'è modo di trovare una soluzione?
Grazie a chiunque risponderà e scusatemi se ho fatto qualche sbaglio ma sono appena entrata nel mondo degli stagisti (forse).

Redazione_RdS

1 anno fa

Ciao haru,
ti giriamo intanto un articolo che parla proprio di questa questione: https://www.repubblicadeglistagisti.it/article/universita-ha-diritto-di-rifiutarsi-di-attivare-stage-curriculare. In realtà però nel tuo caso si tratta di uno stage addirittura extracurriculare, quindi l'università non ha nessun obbligo in tal senso. Potrebbe decidere di attivarlo come non, non facendo parte del piano di studi. Non ci sono quindi vie legali per obbligarla, e l'unica soluzione sembrerebbe essere quella di passare per un centro per l'impiego. Oppure prova a parlare con l'azienda ospitante, e senti se loro hanno modo di indicarti un altro possibile ente che attivi la pratica burocratica dello stage.
Facci sapere, e un caro saluto
In risposta a #post26177

haru

1 anno, 1 mese fa

In risposta a #7949

Ciao a tutti! Ho un problema simile, per questo rispondo qui. Sono diplomata a un master di primo livello da meno di 12 mesi e vorrei attivare uno stage extracurricolare formativo/di orientamento inerente agli studi fatti. Ho già contattato il soggetto ospitante, ma la mia università mi ostacola invece che aiutarmi: si rifiutano di fare da soggetto promotore, in virtù del fatto che l'azienda opera in Lazio e l'università (Ca' Foscari, Venezia) è disposta ad attivare stage di questo tipo solo in Veneto. Io in questi giorni mi sono letta tutti i riferimenti normativi possibili e immaginabili, e mi pare di capire che l'università dovrebbe essere l'ente promotore di riferimento per studenti ed ex-studenti entro i 12 mesi dal conseguimento del titolo, senza se e senza ma. Anche al centro per l'impiego mi hanno confermato questo, ma l'università sembra irremovibile. L'iter con il centro per l'impiego è molto più lungo e più gravoso per l'azienda: lo stage sarebbe su un set cinematografico di 8/10 settimane massimo, rischio di non riuscire a rientrare nei tempi utili per il minimo di 2 mesi richiesto dalla normativa se l'attivazione tarda ad arrivare. Posso impugnare qualcosa contro questa presa di posizione assurda della mia università? Ci tengo a specificare che l'ufficio stage estero della stessa
università mi aveva detto in un'altra occasione che potevo
tranquillamente attivare uno stage con una procedura identica a quello
curricolare e che sarebbero variate solo le tempistiche per
l'attivazione e la durata.

Grazie in anticipo.

Ilaria Mariotti

7 anni, 1 mese fa

Ciao Anny e Sophia. Potreste mettervi in contatto con me scrivendo a ila.mariotti@gmail.com? Vorremmo preparare un articolo di approfondimento su questa storia.
Grazie mille

Ilaria Mariotti

88anny88

7 anni, 1 mese fa

Allora il CPI mi ha detto che loro non possono attivare un bel niente. Che possono attivare solo se uno è già laureato. Alla fine sono riuscita ad iniziare facendo passare lo stage come finalizzato all'assunzione.

sophia_r

7 anni, 1 mese fa

Ciao a tutti, ho un problema simile. La mia Facoltà, trovandosi in fase di "ristrutturazione", non ha potuto attivare per me una nuova convenzione con un ente pubblico straniero, con cui avevo già preso contatto. Io sono laureata da meno di 12 mesi, ma ho dovuto comunque rinunciare perchè non sapevo a chi altri rivolgermi. Questa mattina, dietro consiglio di un amico, mi son recata presso il CPI cui fa riferimento il mio Comune, ma mi è stato risposto che loro istituiscono convenzioni solo con enti/aziende locali. Insomma, a chi bisognerebbe rivolgersi se si volesse svolgere uno stage al di fuori del proprio strettissimo territorio?

Redazione_RdS

7 anni, 2 mesi fa

Cara Anny,
È ben strano che la tua università si rifiuti di attivare stage extracurriculari quando tutte le altre lo fanno. Di che ateneo si tratta? La Repubblica degli Stagisti potrebbe approfondire la questione, come ha fatto in altri cadi in passato.
La soluzione prospettata da Chama, nel frattempo, è buona: il cpi è una valida alternativa!

Chama

7 anni, 2 mesi fa

Il centro per l'impiego può attivare stage extracurricolari per studenti. Un mio ex collega stagista aveva trovato questo escamotage per farsi attivare uno stage chela Cattolica si rifiutava di concedergli.

Torna al più nuovo